Tag

, , , , , , , , , , , , ,

amelie_cinema
Come ridurre ai minimi termini i film? Come sminuirli? Come svergognarli nella pubblica piazza facendo sfoggio di molta poca sensibilità cinematografica oltre che del proprio cinismo?
Ma con questo post! Astenersi chi non ama gli spoilers -ché poi, chi ama gli spoilers?

Eyes wide shut -o di come una maschera sul cuscino sia più risolutiva della domanda “Dove sei stato?”.

Blue Jasmin -o di come un esaurimento nervoso rende insoffribile una persona e di come il suicidio eleva a vittima un truffatore incallito e un marito infedele.

Fight Club -o di come un film può essere meglio del romanzo dal quale è tratto.

Avatar -o di come un popolo, che si dice superiore, combatte il nemico -con la telepatia? No! Con il dialogo? Noo! Con la non violenza? Nooo! -con le stesse armi di distruzione dei bastardi insensibili che gli vogliono rovinare il pianeta perfetto, diamine!

C’è qualcosa che ancora mi sfugge del film?

The wolf of Wall Street -o di come spendere tutti (ma tutti!) i soldi del benedetto produttore cinematografico in comparse femminili nude. Non avete idea della quantità, no, ma davvero!

Natural born killers -o di come arrivare a far commuovere il pubblico per una coppia di criminali disumani -coppia nella quale, tra l’altro, lei è altamente insopportabile.

American Beauty -o di come dedicarsi ad atti di onanismo, di mattina, sotto la doccia, scateni una serie di conseguenze ineluttabili e fatali.

π – Il teorema del delirio -o di come fissare il sole faccia male, molto male. In modo irrimediabile, o quasi.

Shutter Island – o di “Cosa ci fa Gandhi nella parte del medico della clinica psichiatrica giudiziaria?” -il Mahatma mi perdoni.

Blue Velvet -o di come a un maestro del cinema basta avere un paio di idee, manco necessariamente troppo buone, per montare su un film che arriva a essere giudicato dai critici. No, vabbe’, poveri critici.

Cappuccetto Rosso Sangue -o di come un titolo becero può creare aspettative addirittura superiori alla reale sostanza presente nel film.

Annunci