Tag

, ,

foto dalla rete

Zitti tutti!
Ho scoperto un gelato alla nutella che potrebbe diventare l’ottavo peccato capitale -anzi, so già che se dovesse diventarlo, riuscirebbe anche a guadagnarci (fosse mai possibile aggiungere fascino a cotanta cioccolosità).
Conoscendo ormai l’effetto di questo gelato sui miei sensi -evito la sequela di vocali mugolate nell’annebbiamento del piacere sennò i prossimi scopritori di questo blog ci arrivano con chissà quali chiavi di ricerca; e sai che delusione poi, per loro),  intuendo che non mi trascurerà mai per vedere la partita di champions, scommettendo che non lascerà mai il borsone della palestra per giorni in salotto a fare il muschio con il suo contenuto da smaltimento speciale, supponendo che quando avrò bisogno di lui ci sarà sempre, sapendo perfettamente che avere a che fare con lui non comporterà mai l’intrattenimento di una suocera esigente -ma anche se fosse, oh se saprebbe farsi perdonare, oh sì -, contando che le mie mani gelide non saranno mai un problema e che non sbufferà mai per il troppo tempo trascorso a guardare le vetrine, ma, soprattutto, avendo appurato quanto dia il meglio di sé bello ricoperto di panna montata, sapete cosa vi dico?
Ma cosa me ne faccio io del principe azzurro?! Considerando l’iter di discussioni e compromessi, e il venirsi incontro, e l’equilibrio da trovare, e le attenzioni per mantenere vivo il rapporto, ma chi me lo fa fare?
Il mio gelato alla nutella, una volta scoperto, non sta lì a fare il difficile. Lui mi si piazza subito su punto vita e fianchi e non mi molla più, lui. Non ce n’è in giro così. Io, uno così, non me lo faccio sfuggire ;-)

Annunci