Tag

, ,

immagine dalla rete

Ultimamente mi viene rivolta più di qualche domanda preceduta dalla speranza di non essere indiscreti e forse dovrei preoccuparmi -no, non della gente che ha improvvisamente scoperto di avere del tatto (ma quando mai!). Quello che mi spiazza è che le domande che seguono tale premessa non le trovo indiscrete. Mi sarò fatta la scorza? Dubito fortemente. Si è ribaltato tutto il mio sistema di cose che si dicono e di cose che non si dicono? Non credo, io non direi mai nulla. Sono un’estrosa? …Oddio, non è che sono un’estrosa? Figo! Sè, magari -sono prevedibile quanto le commedie sentimentali che amo.
C’è che trovo molto indiscrete, troppo indiscrete, certe domande fatte così, a gamba tesa, senza motivo, out of the blue.
Posso far seguire un campionario?
Queste domande me le sono sentite rivolgere tutte (non che siano tante, evitabili sì però) senza che il mio interlocutore dubitasse di risultare indiscreto.

-Allora… Stai lavorando?  _oh oh oh. Caro parente insensibile, permettimi di riciclare questa domanda quando saprò di farti male: so avere pazienza e ottima memoria quando serve. Vuoi mettermi alla prova? Allow me.

-Ce l’hai il fidanzato? _ …mpf. So di non essere la perfezione impersonificata e faccio molti errori e posso mancare di garbo, però questa domanda non la faccio mai e, credetemi, si può conversare anche senza. Anzi, in fatto di conversazione, i fidanzati delle altre sono quanto di più noioso offra il mercato -no, davvero, anche la stagione degli amori delle manguste del Kalahari risulta un argomento più avvincente.

-Sei incinta? _ …? Arriva sempre il momento in cui una donna non incinta si sente rivolgere questa domanda e lì so’ cavoli. Hai voglia a guardarsi di profilo davanti allo specchio, a rilassare la pancia per capire se è stata lei la traditrice (traditrice non è il termine esatto, c’è poco da rivelare se non c’è niente da nascondere); non saranno state le caviglie gonfie? Quel che so è che non voglio sapere il reale motivo per cui mi son sentita chiedere questa cosa a bruciapelo. Anche perché è per il viso raggiante, no? Vero?

And last, and definitely the best, lo so che l’ultima è stata decisamente forte, ma non so quanti possono dire di essersi sentiti chiedere una cosa come quella che segue. Io, modestamente, posso.
(Premessa:) -Ce l’hai il fidanzato? (così, tanto per entrare subito in rapporto).
(Lo devo censurare il mio vaffa mentale?) -No. (Sia come risposta alla domanda che come volontà di censurare il mio sentitissimo vaffa mentale).
Tempo di assimilare la mia risposta, di elaborare che non era affermativa e che quindi la lista di domande seguenti dovranno subire un cambiamento imprevisto e….
rullo di tamburi:
-Perché?

Giuro, a quella domanda, per me, il mondo si è fermato per un momento.

Annunci