Tag

, , , , , , , , , ,

Un libro che ho scoperto da poco è Shantaram di Gregory D. Roberts. Mi sorprendo sempre quando scopro un libro che tutti sembrano già conoscere ed esaltare e che io ignoro del tutto -questo spiega l’alta considerazione che ho di me, vabbe’.
Già so che difficilmente ne affronterò la lettura. Qualora avessi mai detto che la lunghezza dei romanzi per me non è un prooblema, ritiro tutto. Più di mille pagine? Ma siamo sicuri che, quello che l’autore aveva da dire, non lo poteva dire in due terzi delle pagine? Sicuri sicuri? S’è capito che io tendo ad avanzare nella lettura col machete? Secondo me, un autore deve essere un dio per non perdere il ritmo (o il polso della storia, come la vogliamo mettere) in più di mille pagine -ci sono fior fiore di scrittori che si perdono in quattrocento.

Un altro libro che ho scoperto da poco e che invece credo di comprare, un giorno, è Un’eredità di avorio e ambra di Edmund de Waal. Che titolo! Che copertina! Che criteri di valutazione!

Se invece parliamo di un libro che ho scoperto e letto (e gradito) da poco, allora direi Esercizi d’amore di Alain de Botton.

Annunci