Tag

, , , , , , , ,

Questa è una domanda difficile. I libri che ritengo brutti non li porto a termine e quindi non considero di averli letti.
Comunque dico Fight Club di Chuck Palahniuk. Più che brutto l’ho trovato irritante. Sì Palahniuk butta giù qui e lì alcune delle sue piccole genialate, ma tutto il sistema di violenza e malattia mentale e critica all’attuale società, cioè risparmiami. Se proprio non vuoi, sii originale; rivendermi i clichés degli anticonvenzionali anche no!

Certo che pure Storie d’ordinaria follia di Charles Bukowski è stato una sòla. Le raccolte di racconti di norma non mi avvincono, non riesco poi a capire  per cosa Bukoswski sia considerato un genio e non so cosa avrei dovuto trovare di brillante in una quarantina di racconti incentrati sul sesso -argomento ad altissimo tasso di ripetitività.

Annunci